Peace & Love

L’immagine non è perfetta, la leggera sfocatura la rende un po’ debole ma in questo caso è il messaggio che più conta, messaggio che naturalmente debole non è. Ci siamo seduti “fatalità” su uno dei tantissimi tavoli all’esterno di uno dei ristori del Forte Marghera e in un angolo di questo tavolo era impresso questo simbolo. Questa rappresentazione in voga soprattutto negli anni settanta e ora quasi obsoleta ma invece andrebbe ancora ripresa, visto le guerre i disordini e i malesseri assai presenti in ogni parte del mondo.

Citrus sinensis

Primo piano di un’arancia (Citrus sinensis). E’ solo grazie a queste visioni ravvicinate che si riescono a cogliere dei particolari che altrimenti sfuggirebbero all’occhio umano. In questo caso la perfezione che ha la buccia dell’arancia è degna di una texture fatta al computer.

Mollette

A volte delle zoomate su oggetti casalinghi, rendono particolarmente interessanti anche delle semplici ma utili mollette per la biancheria. Della serie: anche gli oggetti di poco valore hanno il loro perché.

Natural texture

Quasi sempre passeggiando per le strade cittadine, stradine di campagna e in tantissimi altri spazi urbani e agresti, non si fa caso ai semplici e anonimi cespugli d’erba, che a volte abbondano, dando un senso di noncuranza e considerate “erbacce” da estirpare.

Questi cespugli se fotografati da vicino, in primo piano e con particolari angolature, possono diventare delle piccole preziose perle di visioni naturali, dando così un senso e un valore a quello che invece molte volte consideriamo come “visioni negative”, perché spazi incolti e abbandonati dalla manutenzione umana.

Al di la dell’aspetto fisico naturale di queste considerate a torto “erbacce”, le immagini che se ne ricavano, possono servire e essere utilizzate come sfondi per diverse tipologie di apparecchiature digitali e servizi web. Dando così almeno in parte un senso alla loro esistenza.

Oro & Argento

Il titolo non rende onore alla foto, in realtà dal vivo questa pianta ha davvero dei colori argento e oro il che la rende particolarmente affascinante e signorile. Queste piante con questi colori danno il loro meglio di se proprio nel periodo freddo invernale.

Tarassaco

Sono incredibili questi tarassachi che riescono a crescere in millimetri di terra tra muri cementati e marciapiedi asfaltati.
Appena si cominciano a vedere questi “fiori” si ha la conferma che la primavera è effettivamente cominciata.
Ricordo questa foto in una strana nei pressi, proprio a pochi metri del Prato della Valle a Padova.

Dente di leone

I fiori che più abbondano e ci avvisano che la primavera è iniziata sono quelli di Tarassaco, poi ci sono le margherite e pochi altri. L’effetto giallo verde che riescono a creare ha il suo perché, ed è veramente bello.

Solitario giallo

Nella mia solita passeggiata con Forte, una delle due quotidiane, su una panchina c’era questo ranuncolo appena reciso e quindi ancora con linfa vitale. Non era in questa posizione ma per un senso di gratitudine ho voluto “sistemarlo” per poi fotografarlo prima che appassisse e poi morisse.

Magra succulenta

Questa foto non ha subito effetti e modifiche fotografiche, è stata leggermente scurita per creare lo sfondo nero che, non a caso, crea un effetto da renderla quasi “volatile” come fosse sospesa nell’aria. Questo è il motivo del perché mi piace, un effetto voluto senza nessuna modifica particolarmente artificiale.