Viola

E’ solo una questione di “vista”. Cammini, un cespuglio con delle foglie color viola intenso ti passa davanti, inatteso, interessante e molto particolare, aspetta solo di essere fotografato.
Il bello di usare un cellulare come “mezzo” fotografico è dato dalla praticità di averlo sempre con se e quindi sfruttarne la tempistica.

Giallo & Nero

In compagnia del cane Forte, seduto su una panchina, per terra, vicino ai piedi, una foglia gialla dalla vecchiaia, risalta su un fondo nero fatto di terra e residui vegetali di non recente permanenza. Inevitabilmente questo “quadro” colpisce il mio sguardo e naturalmente lo “blocco” con il mio cellulare.
Nulla di straordinario, solo un semplice attimo che la mente inquadra e la tecnica ricorda.

Rugiada

Una delle tantissime bellezze naturali è sicuramente la rugiada marcatamente visibile sulle foglie alla mattina quando il sole non ha ancora iniziato a scaldare. E’ un’immagine che regala emozione e che dimostra quanto la natura sia perfettamente creata in ogni suo minimo particolare.

Il cielo sopra di me

Amo fotografare il cielo, credo che ci siano poche spettacolari visioni che cambiano in continuazione come le nuvole. La pianura dove abito non regala certamente le stesse emozioni che regala la montagna ma a volte dopo un temporale anche le nuvole “padane” sono gentili e sanno offrire il meglio di loro.

Osellino

Il canale dell’Osellino, è stato realizzato nel 1507 dalla Repubblica della Serenissima. Deviazione del fiume Marzenego, inizia il suo percorso nel centro di Mestre (VE) e sfocia dopo 13,5 Km a fianco del Parco di San Giuliano. E’ utilizzato non solo come “parcheggio” per le barche ma soprattutto come via di accesso alla laguna veneziana.

Mollette

A volte delle zoomate su oggetti casalinghi, rendono particolarmente interessanti anche delle semplici ma utili mollette per la biancheria. Della serie: anche gli oggetti di poco valore hanno il loro perché.

Rinnovo

Nello stesso stabile a pochi centinaia di metri da casa mia, dei writers hanno l’abitudine ogni tanto di rinnovare la facciata con dei nuovi graffiti. E’ impossibile non rimanere colpiti e anche questo con i suoi colori marcatamente potenti, non lascia indifferenti. L’impatto visivo è notevole.

Canneto

La visione di un canneto è sempre un po’ particolare, forse perché non ce ne sono tanti. Questo è a Casier in provincia di Treviso a fianco di una bellissima ansa del fiume Sile.
L’ Arundo donax, questo è il nome della canna comune, può raggiungere anche i dieci metri di altezza.

Specchio d’acqua

Questa foto mostra un’ansa del fiume Sile nei pressi di Santa Cristina di Morgano a Quinto di Treviso.
Il Sile è con i suoi 70 Km di lunghezza è il più lungo fiume di risorgiva d’Italia.
Grazie alla sua naturale ubicazione è stato creato il Parco Naturale Regionale che si estende su una superficie di 4.152 ettari, compresa all’interno di 11 territori comunali distribuiti nelle province di Padova, Treviso e Venezia.